#SERIE A1F FINALE GARA 1: LA CARICA DEI 5000 SPINGE MODENA

A1F

Di Giorgio Cipolletta.

Eliminate rispettivamente CONEGLIANO e CASALMAGGIORE, Modena e Novara si giocano il tricolore. Tante le ipotesi sul successo finale: dalla voglia di riportare uno titolo nazionale femminile al PalaPanini al desiderio quasi maledetto di Novara di mettere le mani su quello scudetto che tante volte ha solo sfiorato.

A Modena 5000 spettatori abituati solitamente a Ngapeth e compagni, urlano stavolta per le loro ragazze pronte a salire su un trono che nel maschile Modena si appresta a lasciare. La Liu-jo fa sua Gara 1.

Storicamente la città di Modena rivede la finale rosa dopo 17 anni (nel 2000 vittoria su Reggio Calabria) mentre l’Igor Gorgonzola Novara ritorna agguerrita dopo 2 anni (nel 2015 sconfitta da Casalmaggiore)

 Il percorso è ancora lungo ma prima controlliamo Gara 1  

Fonte: LIUJO NORDMECCANICA MODENA
Fonte: LIUJO NORDMECCANICA MODENA

LIU•JO NORDMECCANICA MODENA- IGOR GORGONZOLA NOVARA 3-1 (25-23, 25-21, 17-25, 25-20)

Primo set: I muri di Heyrman e Ferretti spingono Modena sul 5-1 ma le ospiti sfruttano le occasioni a loro vantaggio sorpassando (15-17) con una stellare Barun. Le gialloblu tornano grazie a tre muri consecutivi di Belien e l’attacco di Brakocevic, 24-21 sembra finita quando Novara torna sotto 24-23, ma è Bosetti a chiudere i conti.

Secondo set: Novara spinge e si porta sul 7-10 ma sale in cattedra Bosetti che sorpassa a quota 13-12. Fase punto a punto fino al break modenese 17-15. Il servizio di Plak trascina Novara sul 17-21, sembra partire la volata ma non è cosi, Marika Bianchini e Brakocevic infiammano il Palapanini, muro su Piccinini e poco dopo Modena chiude con un parziale di (8-0).

Terzo set: Testa bassa e pedalare per Novara che spinge e rimane aggrappata al match fino a quando non si scrolla di dosso il fiato modenese. Piccinini e un attacco out di Oszoy portano il match sul 10-15. Modena torna ma è Novara con Chirichella che chiude i giochi, spostando tutto al quarto set.

Quarto set: Plak e Barun, sbagliando lasciano scappare Modena 7-3 ma ci pensa Piccinini a rimettere tutto in parità. Match sul filo del rasoio vede una Novara anziosa di buttare palloni a terra e sbaglia lasciando Modena 17-13 poi 22-17. Novara torna con la battuta di Donà spegne i sogni, il 25-20 è di Belien.

MODENA vince GARA 1 ed è davanti nella serie, ora GARA 2 e GARA 3  a Novara.

Fonte: AGIL VOLLEY
Fonte: AGIL VOLLEY

 

Related posts

Leave a Comment