CLF4Rome: Perugia di Atanasijevic chiude la Lube e vola in finale

durante «Sir Sicoma Colussi PERUGIA - Lube CIVITANOVA» Semi-Final CEV Volleyball Champions League - Men - Final Four Rome 2017 presso PalaLottomatica Roma IT, 29 aprile 2017. Foto: Michele Benda [riferimento file: 2017-04-29/_MB53434]

ph. copertina: Michele Benda per Sir Sicoma Colussi Perugia

Piccolo incidente di percorso all’inizio di questa semifinale di CLF4ROME per me, piú che altro per il pc del povero Luca: una pallonata sullo schermo e addio, tutto nero.. Quindi vi perdete gli starting six di Atanasijevic e compagni, e pure un pezzetto del primo set: ero troppo impegnata a disperarmi ed a pensare a come scusarmi col nostro povero fotografo per non aver potuto salvare il suo computer.

Siamo sull’11 pari, Sokolov tira una mina delle sue e la manda out. Zaytsev molla una mina in battuta da 123 km/h ed obbliga la Lube a chiedere un timeout sul 14-11. La Lube si riavvicina con un attacco dal centro, ma Zaytsev non ci sta e firma il 16-13. Muro di Podrascanin che vale il +5 di Perugia, che sale a quota 21. Lo Zar sigla il 22-16 per la Sir, il pubblico è caldissimo e la Lube sembra dover subire a forza l’andamento di questo set. Primo setball per la Sir annullato da un attacco di Candellaro. Un ottimo muro di Kovar e Candellaro riporta sotto Civitanova (24-19). Alla fine è Atanasijevic a spuntarla, passando con un attacco in mezzo al muro marchigiano e portando a casa il primo set.

Secondo set che inizia sempre sul filo della parità: la Lube riesce a prendere un break di vantaggio sul 4-6, ma Perugia si rifà sotto. Juantorena non ci sta a perdere il vantaggio conquistato, così con una pipe rimette distanza fra Civitanova ed i Block Devils. Dopo un miracolo a rete di Lusssssssiano De Cecco, Atanasijevic mette giù il punto dell’8 pari. Io mi distraggo un secondo e a un certo punto vedo tutta la tribuna stampa in piedi. Mi sentivo un po’ sfigata, lo ammetto, ma da quel che ho capito non avevano visto un tocco a muro. O qualcosa di simile.

ph. Sir Safety Perugia
ph. Sir Safety Perugia

Civitanova passa in vantaggio sul 10-11 grazie ad una zampata della Pantera Juantorena. Diagonale stretto di “Magnum” Atanasijevic e la Sir va ancora in vantaggio (13-12). Lube in vantaggio di tre punti dopo un attacco out di Atanasijevic. E secondo voi lui che fa? Ma ovvio: CHIEDE IL VIDEOCHECK! Dai raga, non era partita senza quello! Punto alla Lube dopo uno scambio un po’ confuso: Candellaro non si intende con Christenson e liscia il primo tempo, ma la butta comunque di là. Perugia protesta, recupera come può ma la Lube piazza un block in campo che per l’arbitro è totalmente valido (14-17). Block vincente di Podrascanin per il riavvicinamento perugino, ma la Lube scappa (16-19). Ace di Atanasijevic che infiamma il pubblico e riporta la parità a quota 20. La Lube chiude il secondo parziale per 22-25 e pareggia i conti.

Vado 5 minuti al bagno, torno e Perugia sta 12-4. Ma che stassssuccede?! Chiedendo in giro ho capito che la Sir ha fatto davvero lo show, e che la cravatta con le mani di Fatima del presidente Sirci è servita eccome. Servizio out di Christenson per il 14-7, ma Juantorena attacca in campo e riconquista un punticino. Ace di Sokolov che riporta Civitanova a -5 (16-11). Solito cambio Kovar out per Pesaresi, per rinforzare la ricezione marchigiana. Sokolov ancora a segno per il 18-14. Ace di Berger che non ne vuole proprio sapere di lasciare spazio a Civitanova (19-14). Set ball per la Sir nelle mani di Podrascanin: Kovar lo annulla con un attacco in campo e si dirige al servizio. La battuta va in rete ed anche il terzo parziale è nelle casse della Sir Safety.

Lube subito in vantaggio di un break con Sokolov che firma il 3 a 1. Attacco out di Stankovic per il 4-6, con Atanasijevic che sbaglia il servizio. Primo tempo vincente di Birarelli per il 6-9, ma i marchigiani mantengono comunque le distanze. Mani fuori di Sokolov che sigla l’8-11, per la gioia della sua tifoseria che dietro le mie spalle esplode in un coro. Pipe di Kovar che sembra ritornato ai suoi antichi splendori, ed è subito 8-12. La Lube tenta la fuga definitiva guidata dal solito Sokolov, ma Perugia resiste e non lascia avanzare troppo Civitanova che resta comunque a distanza di sicurezza (12-16).

Block della Lube per il 16-19, ma Atanasijevic rimedia e conquista un altro punticino. Out De Cecco per Mitic, a un certo punto ACCADE IL BORDELLO perchè Zaytsev (a quanto pare) tocca una palla con il braccio ma al videocheck non accordano il touch.

A rega, ve lo dico, me sento tipo una formica in un mondo di Big Foot.

Block della Lube, seguito da un ace di Christenson (18-22). MU RO NE di Sokolov su Atanasijevic, e qua il rissone sta seriamente per partire (18-23). Set point per la Lube con Zaytsev che serve per la Sir. Sokolov attacca out ed è 20-24. Muro vincente di Podrascanin (21-24), ed io ho l’ansia. Ho fame e ansia. Block out per Perugia che decreta il tie break per decidere chi affronterà Kazan in finale domani.

ph. Sir Safety Perugia

Primo muro vincente per la Lube al tie break. Perugia in vantaggio, ma la Lube pareggia i conti a 4 con Sokolov in attacco. Perugia passa in vantaggio di nuovo con un attacco vincente (6-4), ma Atanasijevic sbaglia il servizio. Monster block di De Cecco che vale l’8-5, al cambio di campo. Birarelli cade da muro e si accascia a terra. Bernardi lo cambia con Buti quando Perugia è in vantaggio per 9-6. Muro di Podrascanin per l’11-6 ed ormai appare chiaro quale sarà il risultato di questo tie break. Altro murone di Podrascanin che regala ai suoi il 12-7. Errore al servizio dei marchigiani ed è match ball per Perugia. Sokolov per il match ball di Perugia, Atanasijevic attacca e mette a segno il punto. È FINALE PER LA SIR SICOMA COLUSSI PERUGIA!

Qui per il pezzo sull’altra semifinale!

di Francesca Lupoli

Related posts

Leave a Comment