#PLAYOFFA2: GARA 1 DEI QUARTI DI FINALE VA A TUTTE LE SQUADRE DI CASA

 

di Arianna Mecozzi

Eccomi qua con il solito appuntamento settimanale con la Serie A2. Ieri per le otto squadre della Pool Promozione che si sono guadagnate il pass per i Play Off si è giocata la prima gara dei quarti di finale. Ad avere la meglio sono state le squadre che hanno disputato il match in casa, ossia le prime quattro della classe: bene quindi la BCC Castellana Grotte, la Caloni Agnelli Bergamo, l’Emma Villas Siena e la Monini Spoleto. Ma iniziamo subito con il riassunto dei match.

 

CALONI AGNELLI BERGAMO – CERAMICA GLOBO CIVITA CASTELLANA 3 – 0 (25-21, 25-19, 25-19) Parte letteralmente col botto Bergamo che regala al pubblico di casa una vittoria con i fiocchi in soli tre straordinari set. Il primo set è a conduzione bergamasca. Gli ospiti riescono ad impattare sul 13 pari, ma la schiacciasassi lombarda non lascia scampo: a mettersi in luce sin dall’inizio sono Cavuto, Pierotti e il solito Hoogendorn. Sul finale di set i troppi errori della Ceramica Globo concedo la vittoria del primo parziale ai padroni di casa per 25-21.

Ph: Legavolley
Ph: Legavolley

Al rientro in campo è Civita Castellana a partire meglio. Dopo un primo avvio di 0-3 riescono a mantenersi in vantaggio almeno fino al 6-8 con Marchiani a cercare Banderò. Il turno al servizio di Pierotti è micidiale, Bergamo conquista un break di 4 punti che gli da la possibilità di mettersi in corsia di sorpasso. La squadra laziale è di nuovo costretta alla rincorsa di una Caloni che riesce tuttavia a tenere le distanze (18-15). Ancora una volta è il servizio a punire la Ceramica Globo, Hoogendorn infatti porta i suoi sul +4, e con un Pierotti show, Bergamo si aggiudica anche il secondo set per 25-19. La Caloni vuole chiudere in fretta il match e lo fa capire sin dall’inizio. Avanti già dalle primissime fasi del set (5-1), i bergamaschi sono incontenibili. Il maggior vantaggio lo ottengono dopo un ace di Hoogendorn per il 16-9. Piccola reazione da parte degli ospiti che tuttavia non serve granchè. La Caloni Agnelli accelera e va a chiudere il match in soli tre set vincendo quest’ultimo parziale per 25-19. Gara 2 si disputerà Domenica 2 Aprile a Montefiascone, dove ci sarà l’ultima chiamata per Civita Castellana. Dentro o fuori.

 

EMMA VILLAS SIENA – VBC MONDOVÌ 3 – 1 (22-25, 25-18, 25-18, 25-23) Parte bene anche per Siena la fase play off, che si apre con la vittoria di gara 1 contro i piemontesi della VBC. Il match si apre con una sognante Mondovì che da spettacolo dall’inizio alla fine. Partono subito col botto gli ospiti che si portano sull’1-6, grazie soprattutto ad un Paoletti ed un Bolla in forma. Quando gli ospiti sono ancora avanti per 11-16, ecco che anche Siena inizia a carburare. I padroni di casa con uno sprint riescono a portarsi a -2 (16-18) grazie a Spadavecchia. Ma la VBC fugge di nuovo e va a strappar via il primo set (22-25). Si risveglia nel secondo set la squadra di casa. Spadavecchia e Patriarca prendono la squadra per mano e realizzano un buon vantaggio. Torna in vita anche Padura Diaz (che nel primo parziale aveva siglato un solo punticino), e quando lo fa non c’è scampo per nessuno (17-12). Infatti i senesi riescono a portare il match in parità vincendo il secondo parziale per 25-18.

Ph: Legavolley
Ph: Legavolley

Rimane in partita la squadra di Tofoli, mentre i piemontesi se ne rimangono nell’ombra. Nel terzo parziale sono Padura Diaz e Vedovotto a mettersi in mostra. Riescono a portare i loro avanti per 18-11. Mondovì ha un piccolo guizzo, ma sulla cresta dell’entusiamo i toscani vanno a chiudere il set per 25-18 e passano sul 2 a 1. Anche nella quarta frazione a partir meglio è l’Emma Villas. I suoi centrali disputano un match incredibile (per la miseria 14 punti a testa…ci credete???) riuscendo a far trova il +4 sugli ospiti. Sul finale Mondovì rientra in partita cercando di allungare i conti al tie break, ma ormai è trascorsa un’ora e quarantotto minuti e Siena chiude il match (25-23) aggiudicandosi gara 1.

 

BCC CASTELLANA GROTTE – MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA 3 – 1 (28-26, 25-22, 22-25, 25-17) Non è bastato avere in settimana due giocatori come Canuto e Djalma Moreira in infermeria, ma anzi, la BCC li recupera all’ultimo e va pure ad aggiudicarsi il primo match della fase play off. Insomma, tanto di cappello allo staff medico!

Ph: Legavolley
Ph: Legavolley

Match che ha inizio con un set che si è disputato all’insegna dell’equilibrio. Tuscania è sicuramente più concreta costringe i padroni di casa a rincorre (11-15). Ad accorciare le distanze ci pensano Cazzaniga e Moreira, e la BCC riesce a trovare il -1 (18-19) e Presta invece sigla con un muro il (21-20). Il finale è al cardio palma: per prima è Tuscania a trovare il set point, ma poi si prosegue ai vantaggi e l’ace di Moreira segna il 28-26. Anche il secondo set si apre con una fase di equilibrio, poi è la BCC a trovare un primo triplo vantaggio (15-12). Tuscania non si arrende, risale e trova addirittura il sorpasso (16-18). Sul finale è di nuovo la squadra padrona di casa ad allungare (24-20). Buzzelli annulla due set point, ma al terzo tentativo Canuto non da scampo e si va sul 2 a 0 per la BCC. Al rientro in campo Cazzaniga decide di portare subito i suoi in vantaggio (13-9). Ottaviani non ci sta ed accorcia le distanze, poi Montagnani ricorre a Shavrak e Buzzelli, che vanno a concretizzare il vantaggio (18-19). Talarico con un ace e Ottaviani in attacco consegnano un set alla propria squadra (22-25). La Quarta frazione vede la BCC alzare un muro invalicabile e vanno subito sul 4 a 0. Non aiuta di certo il turno al servizio di Garnica (6-0) e per Tuscania si mette male. Shavrak cerca di accorciare le distanze (11-8), ma la BCC è fin troppo brava a mantenere le giuste distanze per tutto il corso del parziale. Forte del fondamentale del muro, i pugliesi vanno a chiudere il match arrestando il punteggio del quarto set sul 25-17. A Tuscania, se vuol rimanere in corsa, toccherà giocarsi il tutto per tutto Sabato sera al PalaMalè.

 

MONINI SPOLETO – CONAD REGGIO EMILIA (25-21, 25,18, 25-23) Questo primo turno dei quarti di finale play off registra un’altra grandissima vittoria di spessore. La Monini Spoleto fa scivolare sull’olio la Conad Reggio Emilia in soli tre set guadagnandosi la possibilità di chiudere già sabato questa fase.

Ph: Legavolley
Ph: Legavolley

Si rivede in campo il buon Morelli per i padroni di casa e si fa subito sentire. Infatti è proprio lui a trovare il primo allungo per il 10-6, che viene ancor più concretizzato da Zamagni (18-11). La reazione da parte degli ospiti non si fa attendere, sul finale Dolfo a muro su Morelli accorcia a -2, ma Bargi chiude le porte a Kody siglando il 25-21. La Monini allunga già anche nella primissima fase del secondo set. La Conad è brava ad impattare sul 9-9, facendosi sentire ancora viva. La parità dura ben poco ed è Spoleto nuovamente ad allungare (17-12). Il set termina con un altro muro di Bargi sul punteggio di 25-18. Reggio Emilia cerca il riscatto, ed infatti ad inizio del terzo parziale parte al meglio trovando un primo break (3-5). Dolfo ci mette del suo e realizza un allungo che porta i suoi sul 6-11. Ma per gli umbri sale in cattedra Zamagni (premiato a fine partita MVP) e trova la parità (15-15). Festi al servizio realizza il nuovo vantaggio per la squadra di casa (21-19), e poi è di nuovo Zamagni, che con un gran primo tempo mette fine al match (25-23).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto