ROAD TO….FINAL FOUR A CONEGLIANO!

Di Letizia Valle

 

 

 

 

Modena nei playoff a 6 lotta per un posto nella Final Four organizzata proprio dalle connazionali dell’Imoco il 22-23 aprile al Palaverde. Le emiliane sono scese sul teraflex del Palapanini e sono state sconfitte per 3-0 dalla Dinamo Mosca. Il 5 aprile serve un grande sforzo per battere Goncharova e compagne in casa loro. A Modena non è capitata, di certo, la più accessibile delle sfide, ma nel primo set sembra tenere testa alle russe che prendono poi in mano il match.

 

Starting six modenese che vede Ferretti in regia con Brakocevic opposta, in banda Bosetti e Ozsoy, al centro Heyrman e Belien, Leonardi libero. Ospiti che si presentano con Kosianenko al palleggio, Goncharova opposta, i posti quattro sono De La Cruz e Shcherban e Poljak e Fetisova al centro, Malova libero. Inizia bene Bosetti, le bianconere decidono di forzare al servizio ma non trovando il campo, nonostante ciò Ferretti e compagne sono avanti 7-4 ma un parziale di 3-0 riporta tutto in parità e il primo time-out tecnico è concesso dal punto della solita nota Goncharova. Ozsoy pareggia ma la Dinamo Mosca si riprende il vantaggio grazie a qualche errore di troppo delle ragazze di Gasparri (15-12). È di nuovo la numero 13 modenese a essere protagonista, subisce una stampata a muro, Emma reagisce subito e mette a segno 3 punti che sommati ai due muri di Belien portano il match in parità (18-18). Sorpasso modenese (20-22) grazie all’ace di Brakocevic ma le ospiti non ci stanno, il muro russo funziona e la situazione viene completamente ribaltata, il set è della Dinamo (25-22). In campo per il secondo set con la speranza e la voglia di riportare in parità la partita ma niente da fare, il parziale scivola senza troppi problemi nelle mani di Mosca (25-13) che inizia con un doppio break. Coach Gasparri chiama in causa il secondo arbitro per approvare il cambio tra Caracuta e Ferretti, time-out tecnico sul punteggio di 8-1, poi l’ace di De La Cruz porta il set sul 2-11. Chiamata in causa Brakocevic mette a terra qualche punto per accorciare le distanze ma non bastano per cambiare il senso del match. Terzo set che inizia con Bosetti che porta le sue avanti 2-1 ma un parziale buio di 6-0 fa andare di nuovo le modenesi in svantaggio. Non è più la LiuJo del primo set, anche Dinamo Mosca non usa tutte le sue energie ma nonostante ciò non ha problemi a tenere in pugno la gara e chiude 25-13.

 

L'immagine può contenere: 3 persone, pantaloncini

 

A fine partita è la capitana bianconera a parlare, Jovana Brakocevic: “Abbiamo fatto troppi errori noi, dopo aver perso il primo set come abbiamo perso perché abbiamo lottato fino alla fine. Troppi errori verso la fine, importanti, che hanno messo un po’ di nervosismo all’interno della squadra e purtroppo non siamo riuscite a mettere la testa a posto e giocare come abbiamo giocato il primo set. A quel punto la Dinamo ne ha approfittato e ha portato questi tre set a casa” e conclude proiettando lo sguardo alla gara di ritorno “Ora o tutto o niente, non c’è niente da perdere, bisogna mettercela tutta, possiamo essere più forti della Dinamo solo se giochiamo al massimo, quello di stasera non era il nostro gioco”

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto