#SERIEA2: TRIDENTE DI FERRO IN CIMA, CIVITA CASTELLANA SEGUE AD UN PUNTO

di Francesca Lupoli e Arianna Mecozzi 

eccoci qui con il nostro recap al girone blu! Quasi terminato il girone d’andata, e già si sono delineate le posizioni per l’accesso ai quarti di Coppa Italia! Ma vediamo subito i match nel dettaglio:

Sol Lucernari Montecchio Maggiore – Caloni Agnelli Bergamo 3-2 (18-25 25-22 25-14 22-25 17-15)

 Ennesimo tie break per Bergamo che non si conclude affatto bene. Definire questo match altalenante è decisamente dire poco: Hoogendoorn (17) e compagni prendono il via nel primo parziale e lo portano a casa agilmente. Montecchio rientra però in partita quando, nel secondo set, Bergamo lascia le briglie ed i veneti piazzano un parziale di 4-0 che li porta al pareggio a quota set.

Finale amaro per i bergamaschi che, dopo aver combattuto strenuamente nel quarto set (e aver totalmente mollato il terzo a Pranovi ed i suoi) si lasciano totalmente andare nei momenti cruciali del tie break, sprecando ben due match point e lasciando a Montecchio opportunità di agire indisturbata e portarsi a casa vittoria e due punti, mentre con 12 la Caloni resta quinta in classifica dietro Mondovì, Spoleto e Brescia ( a quota 16) e Civita Castellana (15).

 

Pool Libertas Cantù – M&G Videx Grottazzolina 3-2 (24-26, 25-19, 25-22, 15-25, 21-19)

Alla squadra marchigiana di questo girone blu non bastava la maratona della scorsa domenica contro la Caloni Bergamo, infatti, ospite a Cantù porta ancora una volta gli avversari al tie break. Una partita infinita, durata più di due ore ed a spuntarla è stata la squadra lombarda che finalmente dopo tre giornate di stop torna alla vittoria.

Match che parte già alla grande, squadre equilibrate che se la giocano punto a punto trovando brevi break l’una dall’altra, e il primo set se lo aggiudica la Videx ai vantaggi. Cantù torna in campo più decisa e trova il pareggio mettendo in tasca il secondo parziale con uno scarto di sei lunghezze sulla squadra ospite. Anche nel terzo set è la squadra lombarda a condurre l’incontro, trova infatti break decisivi (18-13) e si porta in vantaggio per 2 a 1. Tutt’altra aria invece nel quarto set, questa volta è Grottazzolina ad imporsi (E DI CHE TINTA!!!).

Parte inizialmente con uno svantaggio di tre punti, ma si riprende alla grande, anche grazie ad un Sideri importantissimo sia in attacco che a muro, ed asfaltano gli avversari lasciandoli a 15 punti. Guadagnano quindi il tie break, il terzo di fila per la squadra marchigiana. Un set vissuto al cardiopalma, un set che sembrava non dovesse finir mai ed a spuntarla alla fine è Cantù. Tanto di cappello ad entrambe le squadre.

 

 

Ceramica Globo Civita Castellana – Vbc Mondovi’   1-3 (25-18, 23-25, 24-26, 21-25 )

Match ad alta quota quello andato in scena a Montefiascone questa domenica: Civita Castellana, momentaneamente prima in classifica, ha affrontato la VBC Mondovì, team piemontese subito alle costole dei laziali, con 13 punti prima della gara di domenica. Per Civita vincere tre punti avrebbe significato mantenere uno scarto non indifferente sulla seconda in classifica, i piemontesi hanno invece tentato il sorpasso agguantando il match: impresa riuscita!

Preti e Banderò firmano la chiusura del primo set per Civita, che con un gioco fluido ed abbastanza attento in difesa conquista il parziale, nonostante le opposizioni di Bolla. Nel secondo parziale i laziali vanno subito in vantaggio, ma Mondovì, grazie ad un ottimo servizio e ad un attacco ben coordinato, porta a casa set e match.

Unica colpa di Civita Castellana? Non aver mantenuto il vantaggio ottenuto nel secondo set, magari sarebbe potuta andare diversamente, anche se i piemontesi non avrebbero comunque mollato il colpo..

 

 Centrale del Latte McDonald’s Brescia – Materdominivolley.it Castellana Grotte 3-1 (25-21, 25-20, 23-25, 25-20)

 Dopo due trasferte consecutive Brescia torna a giocare in casa e si riprende dopo la batosta di tre set a zero presa a Montefiascone da Civita Castellana. Parte subito in vantaggio la squadra di casa che si aggiudica i primi due set non senza difficoltà. Infatti i pugliesi non demordono e con un po’ di orgoglio si fanno sentire nel terzo parziale, che riescono a conquistare ai danni della squadra di casa. Si riparte quindi dal quarto set ed i bresciani fanno capire sin da subito che vogliono vincere a tutti i costi, vanno  infatti il vantaggio già dalle fasi iniziali del set trovando un break importante di 5 lunghezze (10-5). I pugliesi cercano di non demordere ed accorciano le distanze sul 18-15, ci pensa poi Bisi, MVP con 18 punti, a mettere la quarta. E Brescia chiude la partita aggiudicandosi oltre alla vittoria anche l’accesso ai quarti di Coppa Italia.

 

Conad Reggio Emilia – Monini Spoleto 1-3 (20-25; 17-25; 27-25; 19-25)

Spoleto torna dal PalaBigi con tre importantissimi punti in tasca, che la protano in vetta alla classifica assieme a Brescia e Mondovì, ma soprattutto le regalano il definitivo accesso ai quarti di finale di Coppa Italia!

Morelli (26) e Kody (19) sono sicuramente i mattatori di questo match: sono scatenati, ma il muro della Monini funziona molto bene. Reggio Emilia tenta di tenersi in scia ma spesso risulta poco efficace, proprio a causa dell’esuberanza spoletina.

Nel terzo parziale i padroni di casa risalgono la china e, proprio grazie al suo bomber Kody ed a Suljagic (19) e Dolfo (13),  riesce a portare a casa il terzo parziale ai vantaggi, non senza qualche opposizione posta dagli umbri.

Ad averla vinta è Spoleto, che rientra a casa festeggiando ben due traguardi ottenuti domenica sera!

 

Appuntamento alla prossima settimana sempre qui col nostro recap! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto