PARALIMPIADI 2016: SITTING VOLLEY, COME SI GIOCA?!

 

 

 

 

 

 

 

 

Di Charline Bottacchiari

Ieri sera ha ufficialmente preso il via la XV Paralimpiade estiva, la prima, come per le Olimpiadi, ad essere disputata in Sud America in una stagione invernale.

Tra le 23 discipline ci sarà anche il Sitting Volley (o pallavolo paralimpica o pallavolo per disabili) una variante della pallavolo che viene giocata da atleti disabili seduti per terra.

Variano le dimensioni del campo (6m x 10m) e l’altezza della rete (110 cm per gli uomini e 105 cm per le donne), mentre si mantiene in numero dei giocatori in campo (6 titolari e 6 riserve).

Avere il sedere a contatto con il parquet al momento del tocco è la regola principale del gioco, salvo fatta eccezione per il muro, ma in quel caso è necessaria la posizione seduta dei difensori.

 

Purtroppo le nostri Nazionali (sia maschile che femminile) non sono riuscite a centrare la qualificazione e non parteciperanno dunque a queste Paralimpiadi, ma noi di #Dailyvolley vi terremo comunque aggiornati sugli orari e sui risultati, d’altronde noi ci siamo sempre quando si parla di volley ed ancora di più in questa occasione importante, necessaria per promuovere uno sport divertente, ma ancora poco conosciuto, come il sitting volley.

 

Le gare prenderanno il via domani 9 settembre con le fasi preliminari e termineranno il 18 settembre con le finali.

16 le squadre partecipanti al Torneo Paralimpico, 8 maschili e 8 femminili:

 

GIRONE MASCHILE:

Pool A                                                             

– Brasile

– Stati Uniti

– Egitto

– Germania

 

Pool B  

– Iran

– China

– Bosnia Erzagovina

– Ucraina

 

GIRONE FEMMINILE:

Pool A

– Brasile

– Canada

– Ucraina

– Paesi Bassi

 

Pool B

– China

– Ruanda

– Stati Uniti

– Iran

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto