VOLKOV “ITALIA SQUADRA DI STRANIERI” – SPIEGHIAMO PERCHE’ NON E’ COSI

Schermata-2016-08-18-alle-16.37.58

Si può davvero parlare di una squadra di stranieri quando ci si riferisce agli azzurri?
Secondo Alexander Volkov si, secondo noi no.

Il centrale russo in un’intervista rilasciata al sito polacco sportowefakty, afferma:

L’Italia ha vinto una medaglia alle Olimpiadi di Rio 2016 solo perché aveva in squadra degli stranieri. Se Ivan Zaytsev e Osmany Juantorena fossero esclusi e venissero inseriti dei veri giocatori italiani allora il livello della squadra sarebbe decisamente cambiato. In più in panchina c’era Oleg Antonov! In Russia noi giochiamo con un limite di giocatori stranieri per squadra.

Respingere le accuse, che forse sono più provocazioni che accuse, rimane facile per chi, come noi, conosce la storia degli azzurri dell’Italvolley.

Ivan Zaytsev: nato il 2 ottobre 1988 a Spoleto (PG), più italiano di così! Ivan non solo nasce ma, anche pallavolisticamente parlando, cresce nel centro Italia passando per Perugia, Roma, Latina e Macerata. Con la maglia azzurra, onorata fin dai Giochi del Mediterraneo 2009, ha vinto argenti e bronzi, accettetato sconfitte e medaglie di legno.

Osmany Juantorena? Italiano anche lui essendo sopravvissuto al lungo ed estenuante iter burocratico necessario per ottenera la cittadinanza. Naturalizzato nel 2010 ha atteso un anno la conferma da FIPAV e FIVB, per essere nei convocati in maglia azzurra solo nel 2015.

Volkov forse non riscorda Londra 2012, dove ha giocato fianco a fianco con Butko, bielorusso naturalizzato, o che i suoi compagni Muserskiy e  Bakun sono entrambi russi naturalizzati in quanto nati ucraini.
Memoria corta o invidia dell’argento olimpico?

“Ancora co’ sta storia?” “Brutta bestia l’invidia”

 

 

Di Alessandra Giubilei

Related posts

Leave a Comment