UNA SERBIA CHE VALE L’ORO! BRASILE E FRANCIA SUL PODIO, AMARO IN BOCCA PER L’ITALIA.

podio

Di Charline Bottacchiari

 

 

 

 

 

Si è appena conclusa l’edizione 2016 della FIVB World League alla Tauron Arena di Cracovia, scelta come sede per le Final Six. La SERBIA, artefice di una gara perfetta, ha corona il sogno dell’oro (mai conquistato prima in questa manifestazione) battendo un BRASILE non proprio brillante in soli 3 set.

Tra le 6 squadre che si erano qualificate alle Final Six (Polonia, Italia, Francia, Stati Uniti, Brasile, Serbia) i padroni di casa polacchi e gli USA non sono riusciti a conquistare l’accesso alle semifinali, mentre i nostri Azzurri sono riusciti a passare con grazie alla vittoria al tie-break del Brasile rimediata contro gli americani, permettendoci di giocare ancora un po’ (si lo so che anche voi in un primo momento pensavate ad un biscottone brasiliano, lo abbiamo pensato un po’ tutti!).

Purtroppo nonostante la possibilità di giocare per una medaglia, l’opportunità azzurra è sfumata in semifinale contro la corazzata francese di Lauren Tillie. La FRANCIA sale sul gradino più basso del podio, l’ITALIA ci scende e deve accontentarsi della medaglia di legno.

 

Ritornando alla finale, una gara pazzesca della Serbia che, senza Atanasijevic, mette in canna un colpo dopo l’altro non lasciando molte opportunità al Brasile. Precisa, compatta e infallibile, la squadra di Grbic (che non prenderà parte alle Olimpiadi di Rio) batte proprio quella che le Olimpiadi le giocherà in casa da stra favorita! Risparmio energetico brasiliano o un piccolo campanello d’allarme in vista dei giochi?!

 

I PREMI INDIVIDUALI:

L’MVP della finale ed anche il 1° miglior schiacciatore, come potevamo aspettarci, è Marko Ivovic, top scorer dell’incontro. Come 2° miglior schiacciatore è stato premiato l’opposto francese Antonin Rouzier.

Sono stati eletti come migliori centrali Mauricio Souza e Srecko Lisinac mentre, come di consueto, il premio come miglior libero della manifestazione spetta a Jenia Grebennikov. il miglior opposto è Wallace Souza.

In ultimo,m ma non per importanza, anche gli Azzurri ricevono un riconoscimento nella persona di Simone Giannelli, il miglior palleggiatore della World League!

 

 

Related posts

Leave a Comment