CLUB ITALIA, TIRIAMO LE SOMME: PAGELLE IGNORANTI

Le PAGELLE

by Francesca Lupoli e Alessandra Giubilei

 

Dopo una stagione di #stupidcomment, video, foto ed interviste come inviate speciali non potevamo non assistere all’ultimo match (amichevole) del Club Italia per questa stagione: i ragazzi di coach Totire hanno giocato mercoledì pomeriggio contro i Loyola Ramblers, squadra di un college di Chicago.

Il match è finito 3-1 in favore degli azzurrini (che mi hanno fatto patire tutto il tempo per via dei continui recuperi degli americani) e soprattutto, cosa da segnalare: SONO ARRIVATA IN ORARIO! Ovviamente ero sola, ecco spiegato il motivo: Alessandra ha tardato causa sosta cibo.
Perché siamo qui allora, vi starete chiedendo. Fare la cronaca di un’amichevole non sarebbe così divertente, specialmente perché gli americani non ci hanno messo proprio tutto questo impegno: certi palloni sparati per aria che nemmeno al tiro al piattello.

E poi vorrei tanto dirvi una cosa americani..

giocatori, allenatore, staff, tifosi: se ne salvasse uno, ma che dico uno: mezzo!
Fosse stata una sfilata di bellezza avremmo vinto lo stesso #italiansdoitbetter 

Comunque, abbiamo deciso di proporre una novità, per chiudere il nostro percorso con questa squadra ed iniziarne uno nuovo per l’estate con le nazionali: PAGELLE IGNORANTI sulla stagione che i ragazzi hanno appena terminato! Per questa prima uscita cercherò di essere carina e non troppo cattiva, più che altro perché vi abbiamo fatto soffrire tutto l’anno e in fondo ci state pure un po’ simpatici voi del Club Italia, quindi tenterò la strada della moderazione, ma non assicuro niente con Alessandra a piede libero! Da chi iniziare questi giri di valzer se non da lui?

MICHELE TOTIRE, 10+: sarà l’unico voto altissimo della scheda. Perché? Ma naturalmente perché è il coach (e poi dare voti alti ai ragazzi significa fargli capire che sono bravi, meglio tenerli all’oscuro!). Giovane, grintoso (e con quell’accento pugliese che personalmente adoro perché mi riporta un po’ a casa – “riporta un po’ a casa?” sei mezza napoletana e molisana, non pugliese) ha portato in auge una squadra di talenti, arrivando a fine stagione con buoni numeri!#generale

 

DI MARTINO, 7½: il mio concittadino (spero per lui tifoso romanista o lo declasso immediatamente a insufficiente -guarda che non frega a nessuno che sei della Roma eh-) ha fatto i veri show in campo. Durante questa Serie A2 ha messo a segno ben 75 MURI PUNTO, roba che manco mia nonna col punto croce mette in fila ste combo.#tetto

 

TOFOLI, 5: poche le apparizioni in campo di Alessandro -praticamente non è entrato mai-. Il voto è essenzialmente dovuto alla giovane età ed alle poche azioni di gioco svolte, quando presente ha fatto bene, tranne per alcune cappellate che #porcamiseria. – ma vale anche il partitone che ha giocato contro l’ultima in classifica?- #sischerzaTo’  #SpecialVolley – Alessandro Tofoli coraggioso e decisivo.
Comunque portare sulle spalle il peso di un cognome caro a tutti gli appassionati di volley non è uno scherzo, speriamo non si faccia prendere dall’ansia da prestazione. #bellodipapà

 

ZONCA, 7+: 332, attenzione 332, punti in campionato. Il settore ricezione è circa un 50% negativo contro un 50% positivo, bene in attacco ma la battuta ci fa ancora trepidare –o smadonnare, che dir si voglia– troppo per i miei gusti. Per il resto che dire, piaci al nostro inviato peloso  ↓

Ve lo ricordate Ace, vero?

quindi #promossomaconcondizionale

 

OSAK, 6,5: si è visto anche lui non moltissimo in campo. Non facevo in tempo ad andare in bagno o a distrarmi per soddisfare la mia dipendenza da cibo che me lo trovavo dentro a giocare. A parte le apparizioni magiche è riuscito a fare tutto sommato un buon lavoro. Unica nota un pochino dolente è stata la ricezione: solo il 13,7% dei palloni tirati su erano perfetti. Tranquillo #DavidCopperfield, c’è tempo per migliorare!

GALASSI, 8: 193 punti in attacco. Siete in shock già così no? Beh, riprendetevi perché è solo il terzo in classifica nella sua squadra. 57 muri messi a terra, una grinta da spavento ma ancora tanta strada da fare. Che si stia già preparando per tornare alla corte di Trento per sentir abbaiare Rado Stoytchev?
Io mi azzarderei a dire che è quello a cui non abbiamo niente da obiettare, ha sempre fatto il suo abbastanza bene, dai. Zitti tutti che per una volta Alessandra non ha niente da ridire!                                                                                                         Galà per questa stagione #ciseiandatobenecosì

 

MARTA, 7: si è alternato in seconda linea col suo collega di ruolo. Ha fatto sempre abbastanza bene in ricezione, anche se il suo forte è decisamente la difesa (amici miei io tuffi così non li ho visti sempre.. forse anche perché io non sapevo farli). Praticamente un #aspirapolvere

 

ZOPPELLARI, 7- : più d’uno l’ha definito il futuro del palleggio italiano (Ma chi l’ha detto?). Io non mi voglio sbilanciare, ma in questa stagione ha lavorato bene. Buona incisività in battuta, mai banale e sempre insidiosa, e grande qualità di palleggio. Certo, te sei fatto i chilometri per recuperare parecchi primi tocchi, ma li abbiamo portati in salvo! #maratoneta

 

CANESCHI, 6½: la cosa bella del reparto centrali è stata proprio l’intercambiabilità. Non si è avvertita molto la differenza fra titolari e non, e questo ci è piaciuto. Edoardo è entrato in alcuni momenti critici ed ha messo giù 22 punti, 18 in attacco e 4 a muro. Nessun ace all’attivo ma la percentuale di errore è bassissima, speriamo di vederlo di più nella prossima stagione. #allannoprossimo
Io vorrei dire qualcosa di altrettanto carino, ma non ce la faccio: il suo cognome mi ricorda troppo cagnaccio de Il Trono di Spade, e se non sapete di cosa sto parlando il problema è vostro, non mio. Ho i miei dubbi su chi abbia problemi qui…

Pietro Margutti al Memorial Favretto 2016 – tappa di #giocavolleyinsicurezza

 

GAIA, 5½: anche lui in campo si è visto poco e nulla, quindi il voto è un po’ obbligato. Ha messo a terra 7 punti in tutta la stagione visti i rari ingressi, con poco più del 30% di efficienza in attacco. Mercoledì pomeriggio, all’amichevole, invece è stato stellare: buone difese, grande concentrazione in attacco. La prima domanda che ho fatto ad Alessandra “Ma dove cavolo lo abbiamo tenuto finora?”  la risposta ovvia è stata “In panchina, a fa’ la muffa.” #stellacometa 

 

MARGUTTI, 7-: mannaggia la miseria, ma che vogliamo fare con questo servizio? A parte questo rimprovero non si può dir nulla a Pietro: buona percentuale in ricezione, 155 punti vincenti in attacco, ed ha anche pazienza coi bambini    →
mentre forse noi umani li avremmo già defenestrati. All’apparenza buono e caro, ma quando fa punto levateve tutti #dottorJekylleMrHyde

 

PICCINELLI, 8: una seconda linea sicurissima con lui -è il mio idolo-. Ottime le percentuali in ricezione nel corso della stagione, praticamente onnipresente anche in difesa. Ha recuperato palloni nelle posizioni più improbabili e mandati a velocità assurde, insomma: una specie di #polipo.

 

ARGENTA, 8: per ultimo, ma non per importanza, il capitano di questa giovane squadra. 421 punti totali, di cui 50 a muro, lo rendono inevitabilmente il top scorer del team. Sempre molto buone le sue prestazioni, qualche free ball di troppo, ma del resto nessuno è perfetto. Fresca di mercato la notizia del suo ingaggio da parte del Volley Potentino, quindi capità ti facciamo già ora un in bocca al lupo per questa nuova avventura. #grazie&arrivederci
Tutto molto bello, ma non ti credere che lasciando Roma ti libererai di noi: abbiamo agganci anche lì, siamo praticamente ovunque, a parte l’estremo nord Italia, ma ci stiamo lavorando. Sia di avvertimento per tutti quanti.

 

Manchiamo forse io ed Alessandra in questa pagella, ma si sa che auto giudicarsi non è sempre produttivo – davvero?-. Quindi ci rimettiamo a voi: vi abbiamo intrattenuto abbastanza durante il campionato di A2? Che voto ci date?

Grazie a tutti per questa bellissima stagione passata assieme, per le risate ed a volte per gli urli che ci avete strappato. Grazie a chi ci ha dato la possibilità di realizzare tutto questo, grazie a Daily Volley e specialmente a voi che ci avete letto per tutto questo tempo!
Francesca parla scrive come se le nostre avventure nel mondo della pallavolo fossero finite… ILLUSA!
Vi aspettiamo il 26 giugno al PalaLottomatica di Roma per USA – ITALIA ed in generale a qualsiasi evento riguardante la pallavolo, o il beach volley, della Capitale!*
Come dicevo prima siamo ovunque, arriviamo ovunque e ci trovate ovunque quindi per non perdere i contatti seguite la nostra pagina Facebook, il nostro profilo Instagram e pure quello di Twitter!

Siamo attivi h24, come gli ospedali, che volete di più?  

*se ancora non vi siete stufati di noi e avete voglia di vederci da vivo segnalate eventi, partite, tornei a: info@daily-volley.com

…Sono graditi anche semplici inviti ad aperitivi

-ALESSANDRAAAA!

Related posts

Leave a Comment