A1F: IT’S PLAYOFF TIME!

by Giulia di Michele

Si è conclusa l’ultima giornata del girone di ritorno di regular season e tutte le squadre si allenano per l’inizio dei Play Off.

Fallisce l’impresa di Busto Arsizio contro Piacenza.

La Nordmeccanica domina il match dall’inizio alla fine e chiude i conti in tre parziali. Le ragazze di coach Gaspari sfoderano una prestazione brillante e cancellano definitivamente dalla memoria le ultime due pesanti sconfitte, in finale di Coppa Italia e in campionato contro Novara.

La atlete e i tifosi della Metalleghe Sanitars Montichiari, che hanno guardato il match da casa, possono tirare sospiro di sollievo e concentrarsi per il play Off.

UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO - NORDMECCANICA PIACENZA

(foto Rubin)

La detentrice dello scudetto soffre contro il Club Italia, l’audacia e il carattere delle azzurrine rende ostica ogni partita delle avversarie. Nonostante l’assenza di tre pedine fondamentali del Club Italia: Egonu, Piani e Botezan, occupate con l’Italia under 19, le ragazze del Club Italia strappano il primo set alla Pomì. Quasi tutto il match è all’insegna dell’equilibrio ma alla fine è l’esperienza e la tecnica di Casalmaggiore a prevalere. Ultima partita della stagione delle azzurrine di cui sicuramente sentiremo ancora parlare.

Come si erano prefisse dopo la vittoria della Coppa Italia, la Foppapedretti Bergamo centra l’obiettivo sia con la Lj Modena che con Bolzano. Nonostante qualche black-out di Bergamo questa chiude il match 3-1 guidata dalle bordate di Barun-Susnjar e Gennari.

La Igor Gorgonzola Novara chiude con un secco 3-0 i conti con l’Obiettivo Risarcimento Vicenza.

Si chiude cosi la stagione delle ragazze guidate da Delio che centrano però l’obiettivo della salvezza.

NORDMECCANICA PIACENZA - IGOR GORGONZOLA NOVARA

(foto Rubin)

Dopo quindici successi consecutivi, in una stagione quasi perfetta, Conegliano viene battuta per 3-1 da Firenze.

Partitina ininfluente dal punto di vista del punteggio per l’Imoco che già da settimane aveva preso il largo dalle altre squadre in gara per lo scudetto. Al Bisonte tocca la retrocessione, ma non devono mancare le speranze di un ripescaggio.

La Lj Modena si fa schiacciare da Scandicci con un secco 3-0.

Dal punto di vista della classica è una partita per Modena che non modifica le carte in tavola ma di certo non sfodera la sua prestazione migliore e lasciare imporre alla Savino del Bene Scandicci il suo gioco.

 

Da martedì 12 aprile si apriranno le danze dei Play Off.

Impossibile dare una squadra favorita, dopo la vittoria di Bergamo della Coppa Italia, dove anche Montichiari ha detto la sua è impossibile immaginare ad oggi una squadra favorita.

L’Imoco dovrà dimostrare dopo una stagione quasi impeccabile di tirare le ultime fila per lo scudetto. La sua avversaria in questi quarti è Montichiari che ha ben figurato durante la stagione e si è ritagliata un posto nella final four di Coppa Italia.

Modena dovrà vedersela con la Igor che dovrà riscattare l’obiettivo mancato dell’anno scorso.

Novara ha il fattore campo dalla sua parte e Modena dovrà tirare fuori le sue migliori prestazioni come quelle viste nel girone di ritorno con Piacenza e con la stessa Novara.

La Foppapedretti Bergamo, squadra con un palmares ineguagliabile, sfiderà le campionesse in carica.

Sapranno le ragazze della Pomì proteggere il loro scudetto?

L’Imoco dovrà dimostrare dopo una stagione quasi impeccabile di tirare le ultime fila per lo scudetto. La sua avversaria in questi quarti è Montichiari che ha ben figurato durante la stagione e si è ritagliata un posto nella final four di Coppa Italia.

Piacenza se la vedrà con la Savino del Bene Scandicci, il fattore campo sarà dalla sua parte ma nulla è scritto quando si parla di Play Off.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto