COPPE EUROPEE – TUTTI I RISULTATI DELLE ITALIANE IN EUROPA

Cev

By Charline Bottacchiari

 

È venerdì e come tale è tempo di tirare le fila riguardo la corsa Europea delle Italiane.

Partono benissimo in Champions le squadre di casa, con Trento e Civitanova che battono rispettivamente Belgorod e Ankara. Grande rammarico per la Calzedonia Verona che cede al tie-break contro il Benfica.

 

 

La Diatec Trentino è la prova tangibile che non ci si deve nascondere dietro agli infortuni. I trentini, ancora orfani di Capitan Lanza e di Mitar Djuric, conquistano un primo tassello verso le Final Four in Polonia battendo 3-0  il Belogorie Belgorod di Muserskiy spostato addirittura, in corso d’opera, da centrale ad opposto, ma a poco è servito questo cambio. La compagine trentina, infatti, non si è lasciata intimidire dal recupero dei russi, pronti a riaprire i giochi, hanno lottato con le unghie e con i denti chiudendo il match 28-26. Grandissimo apporto in campo dell’MVP Tine Urnaut e di Gabriele Nelli, che dai 9 mt ha fatto soffrire gli avversari mettendo a terra ben 6 ace.

Basteranno solamente due parziali ai Campioni d’Italia per conquistare Cracovia o eventualmente, nel caso di sconfitta piena nel match di ritorno, vincere il Golden Set a 15.

Ph: Trentino Volley

Sembrava una missione impossibile arrivati sul 2-0 per gli ospiti, ma la Cucine Lube Civitanova non ha deluso le aspettative dei 3600 tifosi dell’Eurosuole Forum e ha vinto in rimonta un match che è come una boccata d’aria fresca per i marchigiani. Complice un Reid Priddy, dentro per Cebulj nel secondo parziale e non più uscito, al top della forma come non lo vedevamo, forse, dalle Olimpiadi. Con l’inizio del terzo set è iniziata la “remuntada” marchigiana fin dai primissimi scambi, rafforzando il muro e mettendone giù 4 nel corso del parziale. La squadra di casa ha iniziato a girare in tutti i ruoli tanto da destabilizzare Bernardi e la sua Halkbank Ankara, iniziando a perdere le certezze di poco prima e incassando il pareggio del 2-2 che porta le squadre a giocarsi tutto al tie-break. I biancorossi non si accontentano di un punto, vogliono il match in tasca e arrivano al cambio campo sul +2 (8-6), con due errori punto, i turchi, regalano il match point alla Lube che chiude 15-11.

Per i marchigiani sarà fondamentale vincere almeno due set, per arrivare al Golden Set, altrimenti chiudere in fretta i giochi con un 3-0 o 3-1 e preparare le valige per Cracovia.

Inserisci un'immagine (800x500)
Ph: Lube Volley

Cocente delusione per la Calzedonia Verona in occasione della Semifinale di andata che, dopo un cammino stellare in Challenge, incappa contro il Benfica Lisboa nella  prima sconfitta dopo la striscia positiva di 7 match. Gli scaligeri partono bene mettendo in cassaforte il primo parziale; più equilibrato il secondo che si chiude ai vantaggi a favore dei portoghesi. Nel terzo gli ospiti crescono in difesa e in attacco, Giani fa entrare Lecat per Kovacevic e Spirito per Baranowicz, ma a nulla serve ed il Benfica conquista il set (16-25). I padroni di casa ripartono concentrati e mantengono sempre il vantaggio fino al pareggio dei conti targato tie-break. Anche in qui la Calzedonia parte bene e va al cambio campo in avanti nel punteggio, ma un doppio muro di Soares riporta la gara in parità (9-9). Da qui il Benfica trova il vantaggio portando in definitiva la vittoria a casa.

Domenica sarà fondamentale per i gialloblu chiudere la partita con un punteggio pieno per accedere, così, alle Finali di Challenge Cup e tentare di accaparrarsi il primo trofeo Europeo per la società veneta.

Foto
Ph: Bluvolley Verona

 

Related posts

Leave a Comment